Quando è in arrivo un bebè, tra le cose che non possono mancare ci sono sicuramente i biberon. Anche se il neonato potrà non averne bisogno prima di una certa età, tutti i genitori si preoccupano tempestivamente di comprare il giusto biberon per il proprio piccolo. Ed è normale chiedersi quale può essere il migliore da acquistare.

I biberon infatti accompagneranno il bambino giorno e notte per molto tempo. Ne esistono diverse dimensioni, materiali e forme, quindi è fondamentale conoscere prima quali sono le fasi della vita in cui verranno utilizzati, prima di poter scegliere il prodotto giusto. Se quello che stai cercando sono informazioni sulle caratteristiche dei biberon, ti invitiamo a continuare a leggere.

Le cose più importanti in breve

  • La dimensione del biberon e il materiale di produzione sono due elementi strettamente correlati all’età del bambino. Ricorda che ogni fase ha esigenze specifiche.
  • Devi tenere conto della capacità di suzione del bambino. Dipenderà da questo la scelta di un biberon con tettarella a flusso lento, medio o veloce.
  • È essenziale che l’igiene del biberon sia puntigliosa, specialmente nelle prime settimane di vita del bambino. Inoltre, se trovi graffi, crepe o particolari segni di usura è consigliabile sostituirlo il prima possibile.

Classifica: I migliori biberon sul mercato

Anche se decidi di allattare al seno il tuo bambino, prima o poi dovrai prendere un biberon. Come già sicuramente sai, troverai un buon numero di modelli che si adattano ad ogni fase dello sviluppo del piccolo. Qui di seguito troverai quelli che secondo i nostri criteri sono i migliori biberon sul mercato. Dagli un’occhiata per così iniziare a capire le caratteristiche di ciascuno.

Posto nº1: Mam, set da 2 biberon

Il biberon MAM è uno dei più apprezzati dai genitori. In questo set, sono compresi 2 biberon da 330 ml senza BPA disponibili in 3 diversi colori. Adatti a partire dai 4 mesi, la tettarella a flusso medio in silicone SkinSoft dona una sensazione di comfort al bebè. Il design è anatomico e semplice da impugnare.

Secondo le recensioni, quasi completamente positive, i materiali sono ottimi. Anche a distanza di un anno il biberon è quasi come nuovo. Si adatta bene ad altri tipi di tettarelle, si pulisce facilmente e il prezzo è ottimo. La maggior parte delle persone lo acquista dopo la versione anticolica, quindi quando il bimbo è già più grande.

Posto nº2: Mapa Gmbh Nuk, set da 3 biberon

Set da 3 biberon da 300ml a scelta tra due colori. Realizzati in plastica senza BPA, sono adatti dalla nascita fino ai 6 mesi. La tettarella in morbido silicone ha un design a forma di capezzolo, particolarmente utile per i bimbi che fanno l’allattamento misto. Il foro della tettarella è medio, quindi non adatto a tutti.

Le opinioni giudicano questo set particolarmente conveniente. Inoltre i bimbi apprezzano la forma della tettarella a cui si abituano più velocemente rispetto ad altri modelli. Le lamentele riguardano il foro che, essendo un po’ largo, non viene ritenuto giusto per la nascita, meglio dai 2/3 mesi in poi.

Posto nº3: Chicco

Questo biberon Chicco ha una capacità di 240 ml, una tettarella per il flusso veloce (in silicone o caucciù) e sia il design a base larga che la doppia impugnatura semplificano la presa da parte del bambino. Disponibile in 3 colori. La tettarella include la valvola anticolica. Consigliato a partire dai 4 mesi.

Anche in questo caso le recensioni sono quasi completamente positive. Ai bimbi piace e i genitori apprezzano l’alta qualità del prodotto, il biberon rimane perfetto anche dopo vari cicli di sterilizzazione. Due difetti da segnalare: le tacche per segnalare le quantità sono trasparenti quindi difficili da vedere e il design tanto comodo per la presa è scomodo da pulire.

Posto nº4: Philips Avent anticoliche

Un biberon disponibile in 3 misure (125, 260, 330 ml), con tettarella extrasoft e un innovativo design della valvola AirFree. Questo riduce le coliche, perché l’aria rimane intrappolata nel biberon e non va nella pancia del piccolo. Realizzato in polipropilene, è ergonomico e consente una presa più agevole.

Resiste al calore, quindi può essere sterilizzato senza problemi. Senza BPA. Secondo le recensioni il biberon fa quello per cui è progettato, ma è anche molto ben accettato dai piccoli che si adattano bene alla sua tettarella. Viene considerato uno dei migliori prodotti sul mercato.

Posto nº5: MAM Babyartikel (set biberon anticoliche)

Questo set da 15 pezzi della MAM comprende ben 8 diversi biberon anticolica utilizzabili dalla nascita. Sono senza BPA e la tettarella è in silicone. Hanno tutti la valvola brevettata contro le coliche, che previene la formazione dell’aria. Ha la funzione ‘autosterilizzante’, questo vuol dire che sono sufficienti 3 minuti nel microonde per la sterilizzazione dei pezzi.

Come già detto i biberon MAM sono particolarmente apprezzati e anche questo articolo gode di ottime opinioni. Viene considerato un set completo grazie ai 2 biberon da 130 ml, 2 da 160ml e 4 da 260 ml. Rapporto qualità prezzo eccezionale.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui biberon

Quello dei biberon è un mondo vasto, anche se a prima vista sembrano articoli molto semplici. La scelta del modello ideale dipenderà da diversi fattori, come la fase di crescita del bambino, l’ergonomia del biberon o il comfort della tettarella. Per poter chiarire i vari aspetti, in questa sezione risponderemo alle domande più frequenti poste da chi, come te, cerca informazioni sui biberon.

biberon-prima-xcyp1

Per i neonati, un biberon tra 90 e 120 ml è l’opzione migliore.
(Fonte: Yanlev: 32228811/ 123rf.com)

Quanti tipi di biberon esistono?

È possibile classificare i biberon in relazione al loro materiale di produzione, al tipo di tettarella e allo stadio di crescita del bambino. Per quanto riguarda il materiale, i biberon possono essere in polipropilene o vetro. I primi sono più leggeri e praticamente indistruttibili. I secondi non assorbono gli odori e resistono alle variazioni di temperatura.

In relazione alle tettarelle, possono essere in silicone o lattice. Per quanto riguarda la loro forma, possono essere rotonde o anatomiche (simili a un capezzolo femminile). A seconda dei fori che presentano, le tettarelle sono suddivise in: flusso lento, medio e veloce. Come suggerisce il nome, il tipo di flusso è correlato alla velocità di suzione.

biberon-seconda-xcyp1

Per facilitare il passaggio dell’allattamento al seno al biberon, opta per modelli con la tettarella simile al seno femminile.
(Fonte: Media Ltd: 30926759/ 123rf.com)

Le tettarelle a flusso lento sono raccomandate per i bambini durante il loro primo mese di vita. A 3 o 4 mesi, si raccomanda un flusso medio. Con l’incorporazione di cibi più solidi, come purè o pappe, le tettarelle più indicate sono quelle a flusso veloce. Per quest’ultimo caso, i bambini sono solitamente pronti a 8 o 10 mesi.

Bambino GesùOspedale Pediatrico

“Con una Direttiva Europea del 28 Gennaio 2011, l’Unione Europea ha vietato il commercio e quindi l’utilizzo di biberon di plastica in ‘policarbonato’, in quanto da tale materiale può liberarsi una sostanza chiamata ‘bisfenolo A’ (BPA), che può avere effetti dannosi sulla salute del bambino, in particolare sulle sue funzioni endocrine.”

Cosa sono i biberon anticoliche?

Durante ogni poppata, è normale che il bambino ingoi aria tra una suzione e l’altra. Questa può essere trasformata sotto forma di gas e coliche, con il conseguente disagio per il bambino. Quindi, oggi, la maggior parte dei biberon incorpora una speciale valvola anti-colica. Ciò consente alla tettarella di essere sempre piena di cibo e non di aria.

Ingerire più aria può anche causare altri disagi come il singhiozzo o il reflusso. In questi casi, anche le tettarelle possono aiutare con uno speciale design che minimizza il rischio. Per quanto riguarda le tettarelle anti-reflusso, sono più grandi e hanno un’inclinazione di 30º.

foco

Sapevi che alcuni sistemi anticolica includono un sistema di ventilazione nello stesso biberon?

Quali biberon sono più adatti ai neonati?

Qualunque sia la ragione, potresti essere alla ricerca di un biberon specifico per neonati. In questo caso, i modelli più consigliati sono quelli realizzati in vetro, perché sono più facili da sterilizzare. Non assorbendo gli odori, il biberon rimarrà impeccabile. In termini di capacità, uno di 90 o 120 ml può essere più che sufficiente.

La forma è un aspetto da considerare. Nel primo mese di vita, il bambino berrà il suo latte lentamente, quindi è essenziale che il biberon sia molto comodo da maneggiare. Punta su un design ergonomico o triangolare. Infine ti consigliamo di scegliere un modello anti-coliche o anti-reflusso per evitare disagi al neonato.

biberon-xcyp1

I biberon accompagneranno il bambino durante i primi mesi di vita.
(Fonte: Kuzmina: 48931104/ 123rf.com)

Qual è il modo corretto di sterilizzare un biberon?

La manutenzione è essenziale in un biberon. Il sistema immunitario dei bambini è ancora in fase di sviluppo, quindi devi prenderti cura dell’igiene. Soprattutto nel suo primo mese di vita, è necessario puntare su biberon i cui materiali resistono alle alte temperature del processo di sterilizzazione. Il vetro è un’opzione eccellente.

Attualmente ci sono due metodi di sterilizzazione: a caldo e a freddo. Nel primo caso, puoi sterilizzare il biberon facendolo bollire o usando una macchina che trasforma l’acqua in vapore. Nel metodo a freddo, il biberon viene introdotto in un liquido a cui sono state aggiunte alcune sostanze disinfettanti.

biberon-tettarella-xcyp1

Un criterio di acquisto molto importante sono le tettarelle.
(Fonte: Magone: 69282004/ 123rf.com)

Quando deve essere cambiato un biberon?

A volte, non è sufficiente sterilizzare il biberon. Può essere invece da cambiare. Questo accade quando il corpo del biberon è graffiato, incrinato o consumato. Devi anche valutare la condizione delle tettarelle, che possono deteriorarsi a causa dell’uso. Se è così, dovrai sostituirle con delle nuove senza perdere tempo.

Biberon e tettarelle, quindi, dovrebbero essere sostituiti quando presentano uno stato inadeguato. Inoltre, dovranno essere sostituiti da altri in base ai cambiamenti e alle esigenze che il bambino sta vivendo. Ad esempio, quando il corpo del biberon è piccolo e il bambino richiede una taglia più grande o una tettarella con un flusso maggiore.

Criteri di acquisto

Per scegliere il miglior biberon, dovresti prendere in considerazione alcuni fattori. Ricorda che sarà il modo di nutrirsi di tuo figlio nei suoi primi mesi di vita, quindi la scelta dovrebbe essere soppesata con calma. Qui di seguito affrontiamo i principali criteri di acquisto che devi tenere a mente.

  • Età del bambino
  • Materiale del biberon
  • Forma del biberon
  • Tettarelle
  • Sistema anticoliche

Età del bambino

L’età del bambino è strettamente legata alla dimensione del biberon. Come è logico, più piccoli sono e meno latte servirà per sfamarli. Per questo motivo, come abbiamo già detto, nel primo mese di vita i bambini hanno bisogno di biberon più piccoli. Ad esempio, un modello compreso tra 90 e 120 ml, sarà più che sufficiente.

A partire dal terzo e quarto mese, i bambini avranno bisogno di biberon più grandi. Ciò significa che potresti aver bisogno di modelli compresi tra 120 e 180 ml. Sebbene le poppate siano solitamente le stesse del primo mese (ogni 3 ore circa), servirà più latte ad ogni pasto. A partire da 6 mesi, può prendere tra 180 e 240 ml per volta.

biberon-anticolica-xcyp1

Sempre più biberon stanno incorporando nuovi sistemi anticoliche.
(Fonte: Magone: 68532555/ 123rf.com)

Materiale del biberon

Un altro dei dubbi più frequenti tra i genitori riguarda il materiale migliore per un biberon. In generale, questi articoli sono disponibili in vetro e polipropilene, ognuno con i suoi vantaggi e svantaggi. Nel caso del vetro, si distingue per essere resistente al calore, facile da sterilizzare e per non assorbire alcun odore.

I biberon in polipropilene pesano meno e, pertanto, la loro manipolazione potrebbe essere più confortevole rispetto ai precedenti. Sono praticamente impossibili da rompere e possono anche essere sterilizzati a temperature elevate. Di contro, questo tipo di biberon potrebbe assorbire il colore e l’odore di alcune bevande, quindi lo noterai con il passare del tempo.

Vantaggi Svantaggi

Biberon di polipropilene

Più leggero

Non si rompe

Il bebè può sorreggerlo

Può assorbire odori e colori

Si deteriora prima

Biberon di vetro

Non assorbe odori

Più igienico

Dura di più

Più fragile

Più peso

Forma del biberon

Soprattutto nel caso dei neonati, potrebbe volerci molto tempo per l’intera poppata. Ciò significa che è fondamentale scegliere biberon la cui forma sia comoda per i genitori. I modelli classici sono cilindrici e sono tra i preferiti dei genitori. Ci sono anche forme triangolari che facilitano la presa.

D’altra parte, non possiamo non menzionare i biberon ergonomici. Questi non favoriscono tanto la presa dei genitori, ma, in seguito, quella del bambino stesso, quando impara a sorreggerli. Ci sono utenti che preferiscono i biberon di grande formato. Il vantaggio principale di questi modelli è che consentono di semplificare la pulizia.

Tettarelle

Un altro criterio di acquisto estremamente importante ha a che fare con le tettarelle. In una prima classificazione, queste possono essere in lattice o silicone. Le prime sono più morbide e sono indicate per facilitare il passaggio dal seno al biberon. Le tettarelle in silicone sono più igieniche e resistenti. Di contro, sono meno morbide.

Come abbiamo visto nella precedente sezione, il flusso delle tettarelle si divide in lento, medio e veloce. A seconda dell’età del bambino, dovrai passare progressivamente da una all’altra.

Quelle a flusso lento sono progettate per il loro primo mese di vita e hanno un foro più piccolo. Quelli a flusso veloce consentono anche il passaggio di cibi semi solidi, come il latte e biscotti.

Vantaggi Svantaggi

Tettarelle di lattice

Più morbide

Più flessibili

Naturali

Possono assorbire odori

Si deteriorano prima

Tettarella di silicone

Più igienica

Più resistente

Non assorbe odori

Texture meno morbida

Meno flessibile

Sistema anticoliche

Sempre più spesso stanno incorporando nuovi sistemi anticoliche nei biberon. Se vuoi impedire al bambino di ingoiare aria durante l’aspirazione, devi verificare che il modello in questione abbia questo sistema. A seconda della marca, la tettarella potrebbe includere una valvola speciale che riduce l’aria che il bambino ingoia nella suzione.

Ci sono anche modelli la cui tettarella ha un’inclinazione di 30º. Questi biberon anti-reflusso minimizzano il rischio di soffrire di aria o singhiozzo. Un’altra opzione comune è l’incorporazione di un sistema di ventilazione nel biberon stesso. Questo fa sì che l’aria venga trattenuta all’interno del contenitore e non raggiunga la tettarella.

Conclusioni

I biberon sono articoli per l’infanzia a cui prima o poi tutti i genitori ricorrono. Per alcuni mesi, possono rappresentare la fonte vitale di alimentazione del bambino. Quindi non è una scelta che può essere presa alla leggera. Dovrai prendere in considerazione aspetti come il materiale usato per il biberon, le dimensioni o il tipo di tettarella.

Dovresti anche considerare che un bambino non avrà un solo biberon, ma ne avrà diversi durante la sua crescita. A causa dell’uso, i biberon si deteriorano e sarà necessario sostituirli. I bisogni del bambino potrebbero cambiare da un mese all’altro, quindi devi prestare attenzione ai suoi bisogni.

Ti è piaciuta questa guida all’acquisto dei biberon? Ti invitiamo a condividerla sui tuoi social network e a lasciarci un commento qui sotto.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Famveldman: 60418002/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
46 Voto(i), Media: 5,00 di 5
Loading...
Avatar

Pubblicato da ZONAGENITORI