Non esiste un bambino più felice di quello che sale per la prima volta su un triciclo. Non si può negare che questi giocattoli con le ruote continuino a conquistare i bambini, generazione dopo generazione. Si tratta di un articolo che non passa mai di moda, anche perché è capace di reinventarsi continuamente per adattarsi alle nuove necessità. Basta dare un’occhiata ai modello più innovativi presenti sul mercato.

Quello che rende particolarmente speciale un triciclo è che è il primo veicolo che usa un bimbo. Anche se, all’inizio, saranno i genitori a guidare il mezzo, il bimbo si divertirà comunque tantissimo. Se stai pensando di acquistare uno di questi articoli per bambini, ti invitiamo a continuare a leggere questa guida contenente i consigli e gli aspetti da considerare riguardanti questo prodotto.

Le cose più importanti in breve

  • Esistono tricicli semplici ed altri di tipo evolutivo. I primi sono quelli tradizionali, mentre i secondi accompagnano il bambino durante la crescita.
  • I tricicli portano molti benefici ai bambini. Favoriscono il loro senso dell’orientamento, l’equilibrio, la coordinazione e fortificano le loro gambette.
  • La stabilità è un fattore importantissimo quando si parla di tricicli. Non importa se il modello che hai scelto è più grande o più piccolo, ma devi sempre optare per uno che non si ribalti facilmente.

Classifica: I migliori tricicli sul mercato

I tricicli costituiscono il primo contatto che i bambini hanno con la velocità. Concetto che continuerà a far parte delle loro vite man mano che cresceranno, prima con le biciclette e poi, da adulti, con le auto e le moto. Se vuoi disegnare un sorriso sui loro volti, continua a leggere la nostra guida per scoprire quali sono alcuni dei migliori tricicli presenti sul mercato in modo da scegliere il più adatto al tuo piccolo.

Posto nº1: Fascol 4 in 1

Il triciclo Fascol 4 in 1 è progettato per accompagnare il bambino dai 12 mesi fino ai 5 anni di età, con una frizione sulla ruota anteriore che permette di passare il controllo del mezzo dal bimbo al genitore. Dispone di poggiapiedi a scomparsa, seggiolino con cinturini di sicurezza, doppio freno sulle ruote posteriori, portabevande e cestino.

Gli acquirenti sono entusiasti del triciclo Fascol, realizzato con materiali robusti e di qualità. Garantisce una buona manovrabilità e sicurezza, non solo al guidatore, quando lasciato solo, ma anche e soprattutto all’adulto. Viene molto apprezzato anche il parasole, mentre il colore blu scuro non piace a tutti.

Posto nº2: Chicco Pellicano

Il Chicco Pellicano è un triciclo per bimbi di almeno 18 mesi. Il manubrio, ovvero la testa del pellicano, offre uno scompartimento all’interno della bocca per riporre giochi o altro; i pedali, invece, rappresentano le zampe del volatile. Il seggiolino ha un cinturino di sicurezza, mentre lo sterzo può essere bloccato dal genitore.

Il triciclo proposto da Chicco è stato accolto molto positivamente dall’utenza, di cui loda la struttura in metallo, che conferisce al mezzo una certa robustezza ed affidabilità, nonché il look allegro e colorato. Il contenitore nella bocca e sul retro del triciclo sono utili e capienti. Sembra che l’unico difetto riguardi il montaggio, per qualcuno un po’ difficile.

Posto nº3: Besrey Trike

Trike è un triciclo 4 in 1 di Besrey adatto per bimbi dai 12 mesi fino ai 5 anni di età, trasformandosi da un passeggino sotto il controllo dell’adulto ad un mezzo indipendente. È dotato di maniglia regolabile, copertura parasole richiudibile, freni sulle ruote anteriori, poggiapiedi richiudibili per i più piccoli, ed un cestino portaoggetti sul retro.

Il triciclo viene definito esteticamente bello e di facile manovrabilità; i materiali sono ottimi e la seduta comodissima. Qualche utente ha riscontrato difetti di cucitura, facilmente risolvibili, mentre il seggiolino, per quanto comodo, non è adatto a dormire; a parte ciò, non vengono segnalati difetti veri e propri, confermandosi un ottimo acquisto.

Posto nº4: Kinderkraft Aveo

Il Kinderkraft Aveo è un triciclo pensato per accompagnare i bambini dai 9 mesi di vita fino ai 5 anni di età, o fino ai 25 kg di peso. In modalità passeggino offre una seduta imbottita girevole, con cintura di sicurezza a 5 punti e parasole inclinabile e richiudibile. È possibile acquistarlo rosa oppure grigio.

Il passeggino-triciclo Aveo ha fatto la felicità di molti acquirenti, confermandosi come un prodotto affidabile e robusto, con telaio in metallo e ruote in gomma dura. Sembrerebbe sia anche molto confortevole, grazie alle sue tante imbottiture; peccato solo lo schienale non sia reclinabile, per sonnellini sereni. Si monta facilmente, anche se il manuale è poco chiaro.

Posto nº5: Smoby Be Move Masha

Il Be Move Masha è un simpatico triciclo prodotto da Moby, con un design semplice e colori vivaci, dedicato al celebre cartone russo per bambini Masha e Orso. È equipaggiato con un’asta per il controllo parentale rimovibile, sedile con cinturino e cestino portaoggetti posteriore. Offre inoltre un limitatore direzionale sul manubrio.

La struttura in metallo e le tinte vivaci rendono il triciclo Smoby un valido acquisto, adatto a bimbi dai 15 mesi di età in poi. Le ruote sono in plastica, risultando rumorose e meno funzionali di quelle in gomma, mentre la cura dei dettagli è un po’ approssimativa; ma in favore di un prezzo così basso, si tratta di compromessi a cui gli acquirenti si prestano senza remore.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui tricicli

I tricicli sono giochi che, prima o dopo, dovrai prendere in considerazione. Il motivo è che questi articoli fanno impazzire i bambini e le bambine, quindi, perché non farli felici in questo modo così semplice? Se stai seriamente pensando di comprarne uno, ti consigliamo prima di cercare delle informazioni su di essi. Qui sotto potrai trovare alcune delle loro caratteristiche fondamentali.

triciclo-prima-xcyp1

I tricicli sono degli articoli fantastici per stimolare il loro appartato psicomotorio.
(Fonte: Tatyana Tomsickova: 108210162/ 123rf.com)

Cosa sono esattamente i tricicli?

I tricicli, come indica anche il loro nome, sono giochi che dispongono di tre ruote, creati affinché i piccoli possano pedalare e spostarsi. Grazie al loro design, sono articoli che garantiscono il 100% della stabilità, per cui, se si utilizzano correttamente, ci sono pochissimi rischi di caduta. Esistono modelli senza pedali, pensati per i bambini più piccoli, che vengono utilizzati come passeggini.

Comunque, i tricicli più comuni sono quelli che, attraverso l’uso dei pedali, permettono di spostarsi da un posto all’altro. A seconda del modello, è possibile che sia un adulto ad avere il controllo del mezzo attraverso un maniglione estensibile con la quale potrà spingere e manovrare il triciclo. Quando i bambini godranno di una maggiore autonomia, saranno in grado di guidare e spostarsi da soli.

Che tipo di tricicli ci sono sul mercato?

I tricicli sono giochi che si sono trasformati con il passare del tempo. Se fino a qualche decennio fa erano giocattoli molto rudimentali, oggigiorno è possibile trovare dei modelli all’avanguardia, dotati di diverse funzionalità. Comunque, il primo tipo di tricicli è quello classico. Ne fanno parte articoli semplici che generalmente sono anche i più economici.

I tricicli evolutivi stanno prendendo sempre più piede. La loro caratteristica principale è che possono essere utilizzati per molti anni, dal momento che ad essi si possono rimuovere o aggiungere pezzi per far sì che si adattino alle varie fasi di crescita dei bambini. In ultima, esistono dei tricicli a pedali che incorporano un seggiolino reclinabile e che funzionano molto bene come passeggini.

Tipologia Ventaggi Svantaggi
Triciclo tradizionale Più facile da maneggiare

Economico

Senza accessori
Triciclo evolutivo Adattabile

Con accessori

Più costoso

Più pesante

Quali benefici possono trarre i bambini dall’uso di un triciclo?

I tricicli non sono solo degli articoli che piacciono un sacco ai bambini e che li fanno divertire molto. Sono anche dei giochi che apportano innumerevoli benefici al loro sviluppo e alla loro crescita. Prima di tutto, favoriscono la coordinazione delle braccia e delle gambe e, contemporaneamente, le fortificano. Inoltre, sono in grado di allontanare i bimbi dalla vita sedentaria e, di conseguenza, dall’obesità, molto pericolosa a quest’età.

Un altro punto a favore è che con essi i bambini guadagnano sicurezza e migliorano i loro riflessi, il loro senso dell’orientamento e l’equilibrio. I tricicli contribuiscono a far sì che i piccoli si rapportino con l’ambiente che li circonda, aumentando la loro concezione spazio-temporale. In definitiva, sono giochi perfetti per stimolare il loro apparato psicomotorio.

Qual è l’età raccomandata per iniziare ad utilizzare un triciclo?

Grazie alla diversità dei modelli presenti sul mercato. I tricicli possono cominciare ad essere usati già a partire dai 9 mesi. In questo caso, i bambini sono troppo piccoli per poter pedalare, ma possono salire comunque sui tricicli evolutivi da passeggio e venire spinti dai loro genitori. Esistono anche delle opzioni molto utili che consentono loro di familiarizzare con i tricicli.

Prima che il bimbo possa pedalare per conto suo, bisognerà aspettare fino ai 18 o ai 24 mesi, anche se c’è chi raccomanda di attendere i 3 anni. La cosa più opportuna è controllare sempre le indicazioni del produttore del modello che hai scelto. Raggiunti i 3 anni, comunque, i bambini saranno perfettamente in gradi di utilizzare il triciclo in autonomia.

foco

Sapevi che l’uso del triciclo aiuta a rafforzare i muscoli del bambino?

Quali precauzioni dovresti prendere mentre viene utilizzato il triciclo?

Questi giochi sono, in generale, abbastanza sicuri, anche se conviene sempre tenere a mente alcune precauzioni durante il loro utilizzo. La prima, e la più ovvia, è che devono sempre essere usati sotto la supervisione di un adulto. Ciò significa che il bambino non dovrà essere lontano più di qualche metro da te, dal momento che potrebbe allontanarsi molto più velocemente di quello che ti potresti immaginare.

Anche se le ruote dei tricicli solitamente ne consentono la guisa anche sui terreni più accidentati, la cosa migliore sarebbe utilizzarli in superfici piane e, soprattutto, in aree dove non possono circolare le auto. È importantissimo che ti assicuri che il triciclo non abbia alcun pezzo sporgente o appuntito con cui il bambino possa ferirsi. Secondo alcuni specialisti, le luci e i suoni nei tricicli sono delle distrazioni di cui sarebbe meglio fare a meno.

Esiste qualche normativa che regoli i tricicli?

Sono due le Direttive europee più rilevanti per quanto riguarda la sicurezza dei giocattoli. Da un lato, la Direttiva 88/378/CEE del Consiglio del 3 maggio 1988 e, dall’altro, la Direttiva 2009/48/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 giugno 2009, relative alla sicurezza e all’utilizzo di agenti chimici nella loro composizione.

Devi sempre assicurarti che il modello che hai scelto abbia il marchio CE che garantisce che il prodotto sia conforme alle normative UE. Non devi dimenticarti di verificare che includa le relative avvertenze di sicurezza, specialmente in caso il gioco sia per bambini di età inferiore ai 3 anni. È molto importante controllare la fascia d’età raccomandata dal produttore.

triciclo-xcyp1

Non dimenticarti che la sicurezza è importante, assicurati che il tuo bambino indossi il casco.
(Fonte: Александр Ермолаев : 31397079/ 123rf.com)

Quali sono gli elementi indispensabili che dovrebbe avere un triciclo?

I modelli di tricicli più all’avanguardia contano su una grande quantità di pezzi, in modo che possano essere adattati ad ogni fase dello sviluppo del bimbo. È possibile che non tutti questi siano indispensabili, ma devi sempre assicurarti che includano gli elementi che ne garantiscano la sicurezza. Per esempio, una cintura di sicurezza o un’imbracatura a cinque attacchi e delle barre laterali di protezione.

Un altro elemento che potrebbe rivelarsi essenziale è un parasole o un ombrellino che protegga il bambino dalle radiazioni solari. Per i bimbi che non sono ancora in grado di pedalare, è importante che il triciclo conti su un maniglione che ne consenta la spinta. I riposa-piedi sono degli accessori molto utili, soprattutto in quei momenti in cui il piccolo si stanca di pedalare.

Criteri di acquisto

Il mercato dei tricicli offre ogni giorno più opzioni, per cui potrebbe essere che alcuni utenti incontrino qualche difficoltà nel trovare il modello più adatto alle loro esigenze. Per aiutarti nella scelta, abbiamo elaborato questa lista che spiega in modo dettagliato quali sono i criteri di acquisto fondamentali da tenere in considerazione, come l’età del bimbo e il design dell’articolo.

  • Età di utilizzo
  • Sicurezza
  • Dimensioni
  • Facilità d’uso
  • Ruote
  • Design
  • Optional

Età di utilizzo

Il primo aspetto da tenere in considerazione è senza dubbio l’età del bimbo che dovrà utilizzare il triciclo. Non basta soltanto scegliere un modello adatto alla sua età, ma bisognerà tenere in conto anche la sua altezza. In generale, i tricicli sono accompagnati dalle indicazioni del produttore riguardanti questo aspetto, per cui ti basterà dare un’occhiata alla confezione dell’articolo.

Se cerchi bene, non troverai solo l’età consigliata, ma anche l’altezza e il peso massimo supportato dal triciclo. Ti conviene tenere conto di questi aspetti se vorrai selezionare un modello appropriato. A volte può succedere che il bambino sia più alto o più basso della media della sua età e che, quindi, abbia bisogno di un altro modello più adatto alla sua fisionomia.

foco

Assicurati che il triciclo che hai scelto per il tuo bambino sia adatto alla sua età.

Sicurezza

La sicurezza deve essere un fattore non trascurabile quando si parla di questi articoli. Ovviamente il piccolo sarà sempre sorvegliato mentre utilizza il suo triciclo, ma è meglio prevenire che curare. Per quanto riguarda gli elementi di sicurezza che deve incorporare questo gioco, non devi dimenticarti della cintura, che manterrà il suo corpicino ben incollato al sedile.

Esistono modelli ancora più sicuri, che includono un’imbracatura a cinque attacchi, come quelle che sono montate su altri articoli per bambini, come i passeggini o i seggiolini per auto. Un altro accessorio molto utile sono le barre laterali di protezione, che eviteranno che il bambino cada dai lati. È molto importante che i pedali siano antiscivolo e che lo sia anche il manubrio in modo che il bimbo possa tenersi.

Dimensioni

Le dimensioni del triciclo sono, in qualche modo, rapportate all’età raccomandata. Senza dubbio, devi assicurarti che il modello in questione vada bene per la tua abitazione. Come con qualsiasi articolo per bambini di una certa dimensione, ti conviene verificare che ci passi per le porte e che sia adatto al corridoio della tua casa.

Ricorda che molte volte il triciclo verrà usato all’interno dell’abitazione, per cui dovrai accertarti che il tuo bambino abbia uno spazio di manovra sufficiente. È opportuno verificare che la dimensione non incida sulla stabilità del triciclo. Esistono modelli piccoli che sono molto robusti e stabili, capaci di garantire allo stesso tempo la sicurezza e il giusto grado di divertimento.

triciclo-bambini-xcyp1

Esistono molti tricicli dal design differente in modo che il tuo bambino possa scegliere quello che più gli piace.
(Fonte: Ozgur Coskun: 25616783/ 123rf.com)

Facilità d’uso

Un aspetto chiave riguardante i tricicli è la loro facilità di utilizzo. A volte, potresti venire attratto da modelli più completi che includono un’infinità di accessori. Ma è possibile che ai bambini risulti difficile manovrarli a causa del loro peso eccessivo. Molte volte è meglio optare per un triciclo più semplice e facile da maneggiare.

In un primo momento, saranno i genitori che faranno muovere il triciclo attraverso la spinta del maniglione, ma, poco a poco, sarà il bambino che riuscirà a prenderne il controllo in totale autonomia. Per riuscire a condurre in modo corretto il veicolo, il piccolo dovrebbe stare comodo sul sedile e arrivare ai pedali. Sarebbe meglio che il volante fosse regolabile in altezza ed ergonomico affinché con le sue manine riesca ad impugnarlo bene.

foco

Sapevi che all’inizio i tricicli erano fatti di legno ed erano molto popolari tra le donne? All’inizio del XIX secolo gli abiti femminili erano molto voluminosi e facevano sì che questo veicolo fosse per loro il più facile da utilizzare.

Ruote

Le ruote sono degli elementi fondamentali nei tricicli. Da loro dipenderà in gran misura la qualità dell’esperienza di guida. A grandi linee, possiamo dire che l’ideale sarebbe che queste fossero grandi e larghe, in modo da garantire la stabilità del veicolo. Dovrai tenere conto anche del materiale con cui sono fatte.

Ti potrebbe interessare che le ruote siano abbastanza silenziose, soprattutto se prevedi che il tuo bambino userà il triciclo in casa e non vorrai rischiare di disturbare troppo i vicini. Un altro dettaglio importante è che abbiano dei freni incorporati. In quanto alla distribuzione delle ruote, i modelli classici ne montano tre, ma ne esistono altri che ne posseggono quattro in modo da garantire una maggiore stabilità del triciclo.

Design

Chiaramente, il design è un fattore di cui non puoi dimenticarti. Dovresti tenere in considerazione i gusti del bambino o della bambina, per quanto possibile. La prima cosa che devi fare è capire se desideri un triciclo tradizionale o uno evolutivo. L’estetica dei primi è molto più semplice, ma questo non significa che risultino meno attraenti agli occhi dei bambini.

Per quanto riguarda i modelli evolutivi, invece, sono soliti essere molto vistosi, dal momento che dispongono di molti elementi rimovibili che attireranno sicuramente l’attenzione dei piccoli. Sul mercato possiamo trovare dei tricicli in legno dall’aria vintage, ma anche alcuni in metallo dal design più moderno. Pensa a quale piacerebbe di più al tuo bimbo.

triciclo-prodotto-xcyp1

I tricicli sono giochi che piacciono molto ai bambini.
(Fonte: Famveldman: 43360220/ 123rf.com)

Optional

In ultima, non possiamo concludere la nostra guida senza parlare dei vari extra che possono avere i tricicli. Ad esempio, è facile trovare modelli che dispongono di un ombrellino o di un parasole per bloccare i raggi del sole, di sedili sempre più ergonomici, regolabili e reclinabili, di un cesto o dei riposa-piedi, tra gli altri accessori.

I tricicli per i più piccoli sono soliti avere un maniglione per la spinta che, in molti casi, è anche regolabile. Esistono anche modelli che contano su luci, suoni ed altri optional che contribuiscono ad arricchire l’esperienza del bambino. Valuta, quindi, se uno o più di questi extra sono inclusi nel modello che hai scelto.

Conclusioni

I giochi come i tricicli che non passano mai di moda. Li hanno usati i nostri nonni, i nostri genitori, noi ed ora li usano anche i nostri figli. Con il passare degli anni si adattano ai nuovi tempi, ma le caratteristiche di base rimangono immutate. La loro struttura è molto semplice, ma la verità è che offrono un elevato grado di divertimento ai bambini durante i loro primi anni di vita.

Ci sono tricicli che, grazie alle loro caratteristiche, sono progettati per durare vari anni. La durata varierà a seconda della qualità dei materiali e della stabilità dell’articolo. Tieni in considerazione quali sono le necessità del bambino se vuoi effettuare una buona scelta. In questo modo, ti assicurerai che non sia solo un aggeggio in più, ma un gioco realmente utile.

Ti è piaciuta questa guida all’acquisto? Ti invitiamo a lasciarci un commento e a condividerla sui social.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Famveldman: 30779420/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
23 Voto(i), Media: 4,50 di 5
Loading...